Skip to content

Un esempio di lettera a genitori ed alunni

17 ottobre 2010
LETTERA APERTA DEI DOCENTI DELL’ I.T.C. “R. SERRA” di Cesena A GENITORI ED ALUNNI 

Cari genitori,  cari alunni,

da molti anni ormai, organizziamo numerose attività per l’arricchimento dell’offerta formativa, attività nelle quali crediamo e che abbiamo sempre portato avanti con entusiasmo. Cerchiamo di ricordarle tutte: cineforum, teatro, visite a mostre e musei, alternanza scuola-lavoro, orientamento, gruppo sportivo pomeridiano, uscite didattiche, attività di socializzazione, viaggi d’istruzione, certificazioni linguistiche, educazione ambientale ed alla salute, patentino del ciclomotore, sportelli pomeridiani, patente europea del computer.

Molte di queste iniziative, nelle quali abbiamo sempre messo il nostro impegno, l’esperienza di anni di lavoro e il nostro tempo, sono anche state svolte semi-gratuitamente.

Oggi, in seguito alle disposizioni previste dalla manovra correttiva dei conti pubblici (D.M. n. 78 del 31 maggio 2010), ci troviamo davanti a una scelta: o continuare tutto come prima, facendo finta che nulla sia successo, o comunicare la sospensione di tutte le attività para ed extra-scolastiche sopra citate, in segno di scontento e di protesta.

Questo non significa che noi non faremo il nostro lavoro o che lo faremo peggio: saranno svolte esattamente tutte le lezioni, con regolari spiegazioni, interrogazioni, verifiche: tutte le ore di lezione in aula previste dal nostro contratto. Ma solo quelle.

Cosa ci ha portato a questa decisione?

Con il  Decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, recante misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica, gli insegnanti sono stati colpiti non solo dal mancato rinnovo del contratto di lavoro per tre anni, come tutti gli altri pubblici dipendenti, ma anche dal blocco degli scatti di anzianità, con modifica unilaterale del contratto medesimo.

(testo Decreto-legge art. 9 c. 23: Per il personale docente, Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario (A.T.A.) della Scuola, gli anni 2010, 2011 e 2012 non sono utili ai fini della maturazione delle posizioni stipendiali e dei relativi incrementi economici previsti dalle disposizioni contrattuali vigenti.)

Gli scatti di anzianità, per noi insegnanti, sono per ora l’unica forma di avanzamento della carriera:  la loro sospensione (non solo economica ma anche giuridica) comporta non solo una  mancata retribuzione, ma – conseguenza ancor  più grave – gli effetti di tale blocco incidono su tutta la vita lavorativa, sui trattamenti di fine servizio e sulla pensione. Il danno che, ad esempio, ne riceverebbe un insegnante appena assunto sarebbe intorno ai 40 mila euro.

Inoltre la cosiddetta riforma attuata dal Ministro Gelmini ha impoverito anche la scuola, dalle elementari alle Superiori, e anche l’Università.

Con l’obiettivo di tagliare la spesa tagliando il numero degli insegnanti, sono state ridotte le ore di lezione in classe, cancellando migliaia di cattedre (87.400 entro il 2012, secondo la stime fornite dal Ministero stesso) ed è aumentato il numero di alunni per classe che, ad esempio anche nel nostro Istituto, superano talvolta i trenta. Nessuna riforma può migliorare la scuola aumentando gli alunni per classe.

Per non parlare poi dei precari: sono circa 230 mila, dieci volte tutte le persone che stanno nello stadio della nostra città quando è pieno. 230.000 persone che hanno quaranta, cinquant’anni e che, anno dopo anno, lavorano nella scuola italiana da dieci, venti, trenta anni. E sappiamo che nei prossimi anni, per ogni dieci insegnanti che andranno in pensione ne verranno assunti due!

Per tutte queste motivazioni, abbiamo individuato questa forma di protesta che non blocca l’attività didattica del nostro Istituto. Non è una protesta contro la scuola, né, tanto meno fatta contro gli studenti. Tutto il contrario: in questo modo si vuole proprio reclamare più attenzione per la scuola, più risorse, più rispetto per chi vi lavora, più cura per chi vi studia.

I Docenti dell’Istituto Tecnico R. Serra

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: