Skip to content

CARA MINISTRA… gli insegnanti scrivono

10 marzo 2011

Cara Ministra,

se garantissimo di guidare i nostri allievi alla scoperta dei luoghi del Risorgimento e lo facessimo pedibus calcantibus, attraverso i numerosi segni di quella storia presenti nelle strade delle nostre città, potremmo sperare di beneficiare di una parte, anche piccola, di quei sei milioni di euro con cui pagare alcuni dei costi della normale gestione della vita scolastica? Ci riferiamo all’acquisto della carta per fotocopie, carta igienica, cartucce per stampanti ecc. oppure è indispensabile, assolutamente prioritario che sia proprio la scuola a rilanciare il settore del turismo … della serie, mal comune mezzo gaudio? (Alessandra Russo)

Cara Ministra,

perché propone le gite scolastiche ai luoghi del Risorgimento e non invece di andare a Verona, a vedere la statua di Garibaldi che i giovani studenti – fomentati dai leghisti (stavolta veramente inculcati da questi predicatori della discordia nazionale)- vogliono abbattere e sostituire con quella di Pio IX? o il movimento antirisorgimentale che (sempre a Verona) sta iniettando il virus del rifiuto dell’unità nazionale, attraverso il tentativo di “smascherare” il processo di unificazione come una presunta violenza fatta ai popoli delle regioni italiane. Questi, signora Ministra, sono i rappresentanti di quel partito della Lega che siede accanto a lei sui banchi del governo e che lo sostiene. Perché non si adopera, signora Ministra, per sconfessare questi attacchi contro lo Stato italiano, contro il popolo italiano che – accanto al suo Presidente della Repubblica- si riconosce nella Costituzione e la rispetta? Perché si espone a questa schizofrenia che da un lato vuole celebrare il Risorgimento e dall’altro getta fango su di esso, incitando a mortificare un periodo storico in realtà importante e di grande complessità, denso di vicende e di passioni fondamentali nella costruzione della nostra identità nazionale, che la Lega invece sta deturpando con motivazioni assolutamente strumentali e ideologiche?

Perché sostenere la doppiezza di questi ambigui personaggi che mentre dichiarano il loro spirito antirisorgimentale in nome di una difesa del cattolicesimo e mentre ostentano il crocifisso, nello stesso tempo spargono odio e intolleranza nei confronti dei disperati che approdano alle nostre coste, dimostrando di sapersi solo riempire la bocca di simbologie cristiane che non dovrebbero nemmeno pronunciare, perché i loro comportamenti offendono lo spirito e il messaggio del Vangelo, che tradiscono nella loro pratica quotidiana priva della carità e dell’accoglienza. Signora Ministra, non è forse il caso di fare chiarezza in questa direzione, anziché preoccuparsi di quel misero obiettivo che 6 milioni di euro potrebbero portare ad un settore economico che di ben altri interventi avrebbe bisogno per il rilancio del turismo? Non le sembra forse più importante, in questo momento in cui un conflitto incolto e pretestuoso sta inquinando la coscienza civile dei nostri giovani, mettendo in discussione la nostra unità nazionale, intervenire come Ministro di questa Repubblica in difesa della sua stessa ragione di essere e per consentire alla nostra nazione e a tutti gli italiani di conservare intatto il proprio orgoglio nazionale? Cara Ministra, perché permette che questo partito, rappresentante solo di una minima parte degli italiani votanti, possa essere lasciato libero di predicare ai giovani una lettura distorta, ideologica e strumentale della storia? (Maria Carminati)

Gelmini-Brambilla: Gite nei luoghi del Risorgimento

ROMA – Firmato protocollo d’intesa, a disposizione 6 milioni di euro per le scuole.

I ministri Gelmini e Brambilla

ROMA – Le scolaresche alla scoperta dei luoghi del Risorgimento e dell’Unità Italia: è l’iniziativa congiunta del ministero dell’Istruzione e di quello del Turismo, che hanno presentato un protocollo d’intesa che mette a disposizione 6 milioni di euro per gli istituti scolastici che – nel 150esimo anniversario dell’Unità – vogliano organizzare viaggi di istruzione dedicati al tema. L’iniziativa, (“Dai Mille al milione di studenti”), è stata presentata a palazzo Chigi con una conferenza stampa dei ministri Mariastella Gelmini e Michela Brambilla, con il duplice obiettivo di coinvolgere in prima persona gli studenti nelle celebrazioni e di rilanciare un settore, quello dei viaggi di istruzione, da sempre importante per l’economia turistica, soprattutto nei periodi di bassa stagione: “Nel 2008 il giro di affari è stato di 380 milioni”, ha sottolineato Brambilla, auspicando che nell’anno del 150esimo “si privilegino le mete italiane rispetto a quelle estere”.

RISORSE PER LE FAMIGLIE. Anche grazie alle risorse messe a disposizione che “consentiranno di alleggerire le spese sostenute dalle famiglie”, ha aggiunto il ministro Gelmini ricordando che “quest’anno sono stati messi a disposizione 130 milioni, rispetto ai 117 stanziati dal governo precedente”. Insomma, “ci sono tutte le condizioni economiche per i viaggi”, ha aggiunto riferendosi alle proteste di alcuni insegnati che per protestare contro i tagli alla scuola stanno boicottando le gite, e “non recare danni e penalizzazioni incomprensibili agli studenti: ma non sono molti i professori che hanno inscenato questa protesta e questo mi conforta”. A disposizione delle scuole interessate, una serie di proposte di mete e itinerari indicate dall’unità tecnica di missione per le celebrazioni istituita presso la Presidenza del Consiglio e le iniziative del Comitato ‘Italia 150’ di Torino. Organizzato anche un concorso che premierà i migliori filmati realizzati dagli studenti per raccontare i luoghi, gli episodi e i personaggi storici legati al viaggio.venerdì, 25 febbraio 2011

Annunci
One Comment leave one →
  1. mauro permalink
    11 marzo 2011 12:47

    l’articolo che ha dato origine alle “lettere” e tratto da:
    http://www.tg1.rai.it/dl/tg1/2010/articoli/ContentItem-bf34f8c0-f21b-4081-a835-42b7aa712c3e.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: