Skip to content

ZANON: lettera a famiglie e studenti

6 novembre 2012

Cari studenti, egregi genitori,

con la presente vorremmo informarVi riguardo all’agitazione sindacale proclamata dal personale docente, in tutta Italia e nel nostro Istituto, durante l’assemblea del 30.10.2012.

Avrete certamente avuto notizia della manovra inserita nella Legge di Stabilità che prevede l’aumento dell’orario di servizio in classe degli insegnanti da 18 a 24 ore settimanali (+ 33%). Tale manovra è solo l’ultima in ordine di tempo che insieme ad altri provvedimenti sacrificherà pesantemente la qualità della scuola e della professione insegnante (blocco del contratto dal 2009, aumento del numero degli alunni per classe, tagli ai fondi degli istituti, ecc…)

Crediamo non sia necessario ricordare a Voi, che assieme a noi vivete la scuola dall’interno, che il nostro lavoro non si esaurisce con le 18 ore in classe, ma richiede almeno altrettanto tempo per la preparazione delle lezioni e la correzione delle verifiche, per le riunioni, per gli esami, i colloqui con le famiglie e le uscite didattiche, per citare solo i più evidenti dei nostri impegni.  Che la scuola, inoltre,  funzioni sempre più grazie al lavoro gratuito e volontario di molti di noi (ben oltre le teoriche 18 ore!), facendo i conti con tagli pesanti ed indiscriminati, non può passare inosservato. Un ulteriore aumento dell’orario di servizio in classe si tradurrebbe certamente nell’impossibilità di far fronte a tutti gli altri incarichi che ora svolgiamo e in un conseguente decadimento della qualità della nostra azione didattica, con innegabili conseguenze per l’utenza.

Abbiamo deciso, quindi, di astenerci dalle attività aggiuntive e non obbligatorie, quali l’organizzazione e realizzazione di uscite e visite di vario genere, i progetti e le commissioni, le attività di recupero e sportello pomeridiane, fino a quando non saremo certi  dello stralcio di questo provvedimento dalla Legge di Stabilità.

Siamo consapevoli che la Vs. voce di conoscitori della realtà della scuola possa contribuire a diffondere una corretta informazione sul nostro reale impegno e Vi preghiamo di unirVi a noi in questo sforzo.

Ci auguriamo che il provvedimento venga ritirato in via definitiva al più presto, causando così a Voi e a noi stessi il  minor disagio possibile.

Certi del Vs. appoggio e della Vs. volontà di difendere la scuola ed i diritti di tutti i lavoratori, porgiamo i più distinti saluti.

Udine, 02.11.2012

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: